Pesca Sportiva

I numerosi capanni che sorgono lungo gli argini dei fiumi e nelle valli sono una testimonianza eloquente della passione per questa disciplina, che si tramanda nel tempo. Le piccole imbarcazioni ormeggiate lungo i fiumi nei canali e i numerosi pescatori schierati lungo i moli dimostrano che la passione per la pesca è ancora accesa, e praticata tutto l’anno.

Tra i siti più rilevanti è da menzionare la diga foranea nord di Porto Corsini, che con i suoi 2.7 km estesi verso il mare offre uno spazio per tutti i gusti e tutte le tecniche di pesca, con la canna o col bilancino, durante l’anno ospita gare nazionale di pesca da riva.
Lungo il tratto di spiaggia fra la Foce Lamone e Casal Borsetti, caratterizzato da scogliere artificiali e piccole dighe foranee, è un buon posto poco frequentato dove pescare pesci di galla, ombrine, mormore, anguille, e tracine.


Per chi ama la pesca d’altura di Palamite, Sgombri, Boghe, la motonave Gladiator organizza escursioni a 12 miglia dalla costa, tutti i giorni da primavera all’autunno.
Punto di riferimento per questo sport “nei tre lidi” è Marco Montanari del negozio Marlin Blu a Porto Corsini, che con la sua passione e simpatia saprà consigliarvi l’attrezzatura e l’esca giusta, dal principiante al professionista.

REGOLAMENTO
La pesca lungo i fiumi e i canali è considerata in acque interne, per cui è necessario essere muniti di licenza da pesca tipo A o B, rilasciata dal comune di residenza. Considerate “interne” sono le acque dolci o salmastre, delimitate al mare dalla linea congiungente i punti più foranei degli sbocchi dei canali e dei fiumi.
La pesca sportiva è consentita con i seguenti attrezzi:

 

- coppo, bilancia (di lato non superiore a m. 6);

- giacchio o rezzaglio o sparviero di perimetro non superiore a m. 16;

- lenze fisse quali canne (Max. 5 per ogni pescatore) a non più di 3 ami, lenze morte, bolentini, correntine a non più di sei ami, lenze per cefalopodi;

- lenze a traino di superficie e di fondo, filaccioni;- nattelli per la pesca in superficie, fucile subacqueo, fiocina a mano, canna per cefalopodi;

- parancali fissi o derivanti (coffe) per un massimo di 200 ami calati da ciascuna unità da diporto.

- nasse, massimo due, calate da ciascuna unità da diporto.- rastrelli da usarsi a piedi.

 

Il pescatore sportivo può pescare pesci e molluschi in quantità massima di kg. 5 giornalieri, salvo il caso di pesce singolo di peso superiore; non può essere catturata giornalmente più di una cernia. E’ vietata la pesca con fonti luminose.

Copyright © 2009-2019 Lidi Nord Ravenna Info & Alloggi

Pro Loco Casal Borsetti logo HD.jpg
proloco-porto-corsini.jpg
logoMarinaRomea.png